servizi per il Partenariato Pubblico Privato (PPP)

IContratto di Partenariato Pubblico Privato PPP (cfr. art. 3, co. 1, lett. eee del D.Lgs. 50/2016):

 

  • è un contratto a titolo oneroso stipulato per iscritto

  • conferisce "per un periodo determinato in funzione della durata dell’ammortamento dell’investimento o delle modalità di finanziamento fissate, un complesso di attività consistenti nella realizzazione, trasformazione, manutenzione e gestione operativa di un’opera in cambio della sua disponibilità, o del suo sfruttamento economico, o della fornitura di un servizio connesso all’utilizzo dell’opera stessa, con assunzione di rischio secondo modalità individuate nel contratto, da parte dell’operatore...".

Il Contratto di Partenariato Pubblico Privato PPP prevede il trasferimento dei rischi in capo all'Operatore Economico (costruzione + disponibilità o domanda o entrambi) e ne definisce ile modalità di monitoraggio, la loro permanenza per la durata del contratto e le conseguenze derivanti dalla anticipata estinzione:

  • "rischio di costruzione": è il rischio legato al ritardo nei tempi di consegna, al non rispetto degli standard di progetto, all’aumento dei costi, a inconvenienti di tipo tecnico nell’opera, al mancato completamento dell’opera

  • "rischio di disponibilità": è il rischio legato alla capacità, da parte del concessionario, di erogare le prestazioni contrattuali pattuite, sia per volume che per standard di qualità previsti

  • "rischio di domanda": è il rischio legato ai diversi volumi di domanda del servizio che il concessionario privato deve soddisfare, ovvero il rischio legato alla mancanza di utenza e relativi flussi di cassa

L'Amministrazione può:

  • versare un canone all’Operatore Economico a remunerazione del rischio di disponibilità in carico a quest'ultimo (il canone è proporzionalmente ridotto/annullato nei periodi di ridotta/nulla disponibilità dell’infrastruttura, nonché ridotta/mancata prestazione dei servizi)

  • rimettere la remunerazione del servizio allo sfruttamento diretto del servizio da parte dell’Operatore Economico, che si assume il rischio delle fluttuazioni di mercato (rischio di domanda)

oppure utilizzare una combinazione delle succitate modalità.

Gli operatori economici possono presentare alle amministrazioni aggiudicatrici proposte spontanee relative alla realizzazione in concessione di opere/servizi ..... La proposta contiene un progetto di fattibilità, una bozza di convenzione, il piano economico-finanziario asseverato e la specificazione delle caratteristiche del servizio e della gestione. L'amministrazione aggiudicatrice valuta, entro il termine perentorio di tre mesi, la fattibilità della proposta. Il progetto di fattibilità approvato è posto a base di gara, alla quale è invitato il proponente. Nel bando l'amministrazione aggiudicatrice può chiedere ai concorrenti, compreso il proponente, la presentazione di eventuali varianti al progetto.

I servizi di Porzio & Partners in ambito PPP, caratterizzati da una interdisciplinarietà unica nel panorama di mercato italiano, prevedono il supporto alle:

  • Pubbliche Amministrazioni:

    • Supporto nella redazione del kit documentale per bandire un'iniziativa di PPP

    • Supporto nella valutazione delle proposte spontanee di PPP

    • Supporto nella redazione della documentazione necessaria all'indizione della Gara

  • Imprese:

    • Supporto nella redazione dell'intero kit documentale (progetto di fattibilità, specifiche di gestione, piano economico asseverato, bozza di convenzione, etc.) per la proposizione di una proposta spontanea di PPP

    • Supporto nella redazione della documentazione tecnico/economico/finanziario/amministrativa per rispondere ad una Gara bandita per un'iniziativa di PPP